Tosse continua

Forum dedicato all'Omeopatia con possbilità di ricevere consulti medici sulla Medicina Omeopatica. Risponde il Dott. Tancredi Ascani, medico omeopata unicista.

Tosse continua

Messaggiodi mulan89 il dom feb 13, 2011 11:17 pm

Gentile dottor Ascani,
sono una ragazza di 21 anni e da poco mi sono finalmente avvicinata all'omeopatia, infatti venerdì ho avuto la mia prima visita da un omeopata unicista. Tra l'altro calzava proprio a pennello il giorno visto che ero reduce dall'influenza stagionale che tra l'altro mi ha fatto saltare un esame all'università.
In particolare il mio problema del momento era una tosse continua e molto fastidiosa, non proprio secca, più "umida" diciamo, che magari per un pò non si fa sentire, ma poi partono dei veri e propri attacchi che non smettono più, in particolare di notte. Inoltre avevo un raffreddore con naso sempre chiuso, con muco trasparente e liquido, che non migliorava se soffiavo il naso, si riattappava subito.
Comunque anche a seguito delle altre mie caratteristiche il medico mi ha prescritto per un mese Causticum 6LM (5 gocce 2 volte al giorno, 3 volte finchè non passano tosse e raffreddore), però, sapendo che probabilmente non lo avrei trovato subito disponibile in farmacia, mi ha intanto consigliato Kalium Bichromicum 5 CH (3 granuli 3 volte al giorno) intanto per tosse e raffreddore che erano urgenti, per poi iniziare la cura base dopo.
In effetti ho iniziato venerdì la cura con Kalium Bichromicum, e già la stessa notte finalmente ho dormito meglio, anche se la tosse non era migliorata più di tanto. Ieri poi (nel frattempo in mattinata ho ritirato in farmacia il Causticum che avevo ordinato) sono stata dal mio ragazzo, e la tosse anzi iniziava a peggiorare, tanto che ieri notte non ho chiuso occhio, non riuscivo a smettere di tossire. Alla fine sono stata costretta a prendere delle caramelle con miele e propoli, perchè anche il mio ragazzo non stava dormendo insieme a me.
Oggi sono tornata a casa mia e la tosse va un pò meglio, forse perchè è più calda e meno umida di quella del mio ragazzo, però anche prima ho avuto un attacco di tosse quando mi ero un attimo stesa a letto, non finiva più.
Non so, è vero che spesso le cure omeopatiche portano un iniziale peggioramento e poi un miglioramento, può essere questo il caso? A quanto ho letto sembra che Kalium Bichromicum dovrebbe fare proprio al caso mio, perchè allora non miglioro? Oppure sarebbe meglio sospendere Kalium Bichromicum e iniziare Causticum, o chiamare l'omeopata e spiegargli la situazione (ed eventualmente cambiare cura)? La ringrazio molto.
mulan89
 
Messaggi: 18
Iscritto il: dom feb 13, 2011 7:05 pm

Re: Tosse continua

Messaggiodi Dr.Ascani il lun feb 14, 2011 12:06 am

mulan89 ha scritto:Non so, è vero che spesso le cure omeopatiche portano un iniziale peggioramento e poi un miglioramento, può essere questo il caso? A quanto ho letto sembra che Kalium Bichromicum dovrebbe fare proprio al caso mio, perchè allora non miglioro? Oppure sarebbe meglio sospendere Kalium Bichromicum e iniziare Causticum, o chiamare l'omeopata e spiegargli la situazione (ed eventualmente cambiare cura)? La ringrazio molto.


Non è certamente questo un aggravamento omeopatico, quando si da il rimedio giusto la tosse deve migliorare subito. Le consiglio di contattare il suo omeopata e di riferirgli degli assenti miglioramenti.

Cordiali saluti
Dott. Tancredi Ascani
Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi di Perugia che praticano Medicine Non Convenzionali per la disciplina Medicina Omeopatica
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3430
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm

Re: Tosse continua

Messaggiodi mulan89 il lun feb 14, 2011 11:51 am

Ho seguito il suo consiglio e un'oretta fa ho chiamato il mio omeopata riferendogli del problema e del fatto che si aggrava quando sono sdraiata, con degli spasmi alla laringe che mi "costringono" a tossire (anche ieri sera quando mi sono messa a letto è successa la stessa cosa). Mi è stata consigliata Belladonna 200K, 20 microgranuli ogni 2/3 ore, spero che sia la volta buona, ho veramente bisogno di dormire come si deve, ho un sonno accumulato che non mi permette di riprendermi completamente.
mulan89
 
Messaggi: 18
Iscritto il: dom feb 13, 2011 7:05 pm

Re: Tosse continua

Messaggiodi mulan89 il mar feb 15, 2011 9:28 pm

Gentile dottore, sono ormai al secondo giorno di cura con Belladonna: la tosse ancora c'è, ma credo sia normale, però la situazione è cambiata ora. Ieri sera mi sono addormentata tranquillamente, niente laringospasmi, solo che verso le 2 mi sono svegliata di nuovo con un attacco di tosse, ho bevuto un pò e mi sono riaddormentata senza problemi. Insomma, ora sembra una tosse più grassa diciamo, anche se proprio in generale quest'influenza non mi ha propriamente "riempito" di catarro. Da quanto ho letto mi viene da pensare che forse ora il Kalium Carbonicum sarebbe più adatto, cosa ne pensa?
Ovviamente domani mattina chiamerò il mio omeopata per chiedere cosa è meglio fare adesso, però sono molto curiosa e quindi vorrei chiederle: secondo lei in generale in quali casi di tosse è meglio dare Kalium Carbonicum? E' vero che su internet si trovano tante informazioni, però io ci tengo ad addentrarmi in questo nuovo modo di vivere con il maggior numero di informazioni ATTENDIBILI possibili, e in questo forum ne sto trovando parecchie.
Poi purtroppo mi rendo anche conto di avere un pò un "limite" mentale a chiamare il mio omeopata per chiedergli le cose: lo faccio perchè so che è così che funziona e che comunque lui finora si è sempre dimostrato molto disponibile, ma temo sempre di disturbare, perchè magari i miei problemi sono relativamente scemi...spero che col tempo questa piccola fissa mi passi!
mulan89
 
Messaggi: 18
Iscritto il: dom feb 13, 2011 7:05 pm

Re: Tosse continua

Messaggiodi Dr.Ascani il mar feb 15, 2011 10:01 pm

Se la tosse è diventata più grassa è un segno positivo. Kali carbonicum non lo trovo indicato in casi simili. Si tratta di un rimedio ad azione perlopiù cronica che non va bene finchè la situazione non si è stabilizzata, inoltre deve corrispondere alla persona in toto e non solo al tipo di tosse.
Non bisogna avere timore di disturbare il proprio omeopata ma certamente non si deve neanche abusare della sua disponibilità sottraendogli tempo e forze che andrebbero indirizzati verso casi di reale necessità. Questo lo capirà con il tempo, come linea generale, se vede che sta migliorando, non c'è bisogno di chiamarlo, lo faccia solo in caso di aggravamento.
Dott. Tancredi Ascani
Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi di Perugia che praticano Medicine Non Convenzionali per la disciplina Medicina Omeopatica
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3430
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm

Re: Tosse continua

Messaggiodi mulan89 il mar feb 15, 2011 10:23 pm

Certo, sono assolutamente d'accordo con lei. L'omeopata l'altro giorno mi aveva detto di avvertirlo se il laringospasmo terminava e la tosse diventava più grassa, così avremmo valutato in base ai sintomi se proseguire la terapia con il kalium bichromicum (non carbonicum, prima mi ero sbagliata, la stanchezza :roll: ...) che mi aveva inizialmente prescritto, oppure vedere in base ai sintomi.
Grazie ancora per la disponibilità dottore
mulan89
 
Messaggi: 18
Iscritto il: dom feb 13, 2011 7:05 pm

Re: Tosse continua

Messaggiodi mulan89 il gio feb 24, 2011 10:56 pm

Gentile dottore,
scusi se la disturbo ancora ma i miei dubbi continuato. Venerdì scorso ho iniziato la cura base con Causticum 6LM, tra l'altro mi è anche sembrato di avere qualche progresso: sono parecchio ansiosa e spesso ho tanti pensieri di senso compiuto che si succedono molto velocemente, che spesso la sera non mi fanno addormentare, e iniziata la terapia ho notato che mi addormentavo molto più facilmente, praticamente subito, con tutto che questo è un periodo molto pesante per me a livello emotivo.
Il problema è che continuavo ad avere problemi di espettorazione, sentivo il catarro nei polmoni, colpi di tosse produttiva, ma non riuscivo a "liberarmi" completamente. Martedì ho deciso di richiamare il mio omeopata, e cosa mi è stato prescritto? Di nuovo Kalium Bichromicum! Stavolta solo 2 granuli 3 volte al giorno, sospendendo ovviamente il Causticum. La cosa mi ha sinceramente sorpreso: possibile che questo rimedio mi sia stato consigliato per la tosse umida e continua, per la tosse grassa, e anche per l'espettorazione del catarro? Io senza saper nè leggere nè scrivere ho ripreso con Kalium Bichromicum, ma a dire la verità non noto miglioramenti sostanziali: sto migliorando, questo si, ma come miglioro normalmente durante un decorso post-influenzale. Sono giovane, però conosco parecchio bene il mio corpo, so come si comporta a seconda delle situazioni, e a me sinceramente sembra che sto prendendo acqua fresca. E' vero che ero parecchio provata fisicamente e per questo l'influenza ha dato il meglio di sè, sarà questo?
Mi scusi se esagero, non è che non mi fido, è che non riesco a dar per scontate le cose, soprattutto se i risultati che vedo sono pochi. Per lei è normale che per diversi tipi di tosse si dia lo stesso rimedio? O sono io che mi faccio paranoie inutili?
La cosa che mi preoccupa è che io ho soffro di asma allergica parecchio fastidiosa, e la stagione "calda" sta per iniziare, se mi trovo senza nessun progresso i fastidi sarebbero peggiori rispetto a una semplice tosse...
La ringrazio molto per la disponibilità.
mulan89
 
Messaggi: 18
Iscritto il: dom feb 13, 2011 7:05 pm

Re: Tosse continua

Messaggiodi Dr.Ascani il gio feb 24, 2011 11:59 pm

Gentile utente,
se non migliora in maniera rapida il motivo può essere solo uno: sta prendendo il rimedio sbagliato.
Dott. Tancredi Ascani
Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi di Perugia che praticano Medicine Non Convenzionali per la disciplina Medicina Omeopatica
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3430
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm


Torna a Forum Omeopatia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti