scadenza rimedi omeopatici e diluizioni

Forum dedicato all'Omeopatia con possbilità di ricevere consulti medici sulla Medicina Omeopatica. Risponde il Dott. Tancredi Ascani, medico omeopata unicista.

scadenza rimedi omeopatici e diluizioni

Messaggiodi Luisa76 il sab giu 19, 2010 7:20 pm

Buona sera dottore, vorrei porle una domanda che in realtà è sempre stata una mia forte curiosità. Tantissimi anni fa un vecchio omeopata mi ha detto che in realtà i rimedi omeopatici non sono come i farmaci allopatici, non hanno scadenza e che volendo potrebbero essere usati anche farmaci omeopatici scaduti da tanti anni. E' vero questo? Inoltre vorrei sapere se esiste differenza tra le diluizioni 5 o 6 ch. Sa a volte anche su questo mi pongo un pò di dubbi, magari dovrei assumere un rimedio 5 ch ma in casa ho il 6 ch. C'è tanta differenza? Grazie
Luisa76
 
Messaggi: 8
Iscritto il: lun feb 22, 2010 2:27 pm

Re: scadenza rimedi omeopatici e diluizioni

Messaggiodi Dr.Ascani il sab giu 19, 2010 8:19 pm

Luisa76 ha scritto:Buona sera dottore, vorrei porle una domanda che in realtà è sempre stata una mia forte curiosità. Tantissimi anni fa un vecchio omeopata mi ha detto che in realtà i rimedi omeopatici non sono come i farmaci allopatici, non hanno scadenza e che volendo potrebbero essere usati anche farmaci omeopatici scaduti da tanti anni. E' vero questo?


Si, è vero. E’ stato dimostrato scientificamente che le soluzioni omeopatiche (sostanza di partenza estremamente diluita e dinamizzata) possono alterare in modo permanente le proprietà chimico-fisiche del solvente acquoso quindi non hanno scadenza anche se, per legge, ne viene indicata una sulla confezione.

Luisa76 ha scritto:Inoltre vorrei sapere se esiste differenza tra le diluizioni 5 o 6 ch. Sa a volte anche su questo mi pongo un pò di dubbi, magari dovrei assumere un rimedio 5 ch ma in casa ho il 6 ch. C'è tanta differenza? Grazie


Tra la 5 e la 6ch la differenza è così minima che può tranquillamente usare o l'una o l'altra, a seconda di quella che trova più facilmente in farmacia.

Cordiali saluti
Dott. Tancredi Ascani
Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi di Perugia che praticano Medicine Non Convenzionali per la disciplina Medicina Omeopatica
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3784
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm

Re: scadenza rimedi omeopatici e diluizioni

Messaggiodi white il mer giu 23, 2010 12:06 pm

Dr.Ascani ha scritto:Tra la 5 e la 6ch la differenza è così minima che può tranquillamente usare o l'una o l'altra, a seconda di quella che trova più facilmente in farmacia.



Colgo l'occasione per sottolineare un fatto poco conosciuto. Alla potenza D9 si ha l'inversione d'onda. Questo significa che dalla D10 (e CH5) in avanti si inverte l'effetto che la sostanza avrebbe se presa non diluita.

Esempio 1:
un nosode preso alla D8 o CH4 "rinforza" il patogeno cercando di scatenare una reazione vigorosa del corpo

Esempio 2:
un nosode preso alla D10 o CH5 rimuove una parte della immagine energetica del patogeno; spesso in omotossicologia si danno nosodi a varie potenze (dalla D10 alla D200): se la potenza è corretta il problema sparirà senza alcun aggravamento, se è troppo alta ci sarà l'aggravamento

Esempio 3:
se si vuole dormire Camomilla CH4 o D8 è più potente della camomilla "fitoterapica"; l'effetto si inverte dalla D10 o CH5 in avanti

Esempio 4:
i pesticidi diluiti e dinamizzati 1 miliardo di volte (cioè alla D9) sono efficaci tanto quanto in dose ponderale
white
 


Torna a Forum Omeopatia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron