Calcoli renali

Forum dedicato all'Omeopatia con possbilità di ricevere consulti medici sulla Medicina Omeopatica. Risponde il Dott. Tancredi Ascani, medico omeopata unicista.

Calcoli renali

Messaggiodi filippo il mar mar 31, 2009 9:43 am

Gentile dottore,
vorrei sottoporle 2 quesiti relativi al problema dei calcoli renali.
2 anni fa, all'età di 34 anni, ho cominciato a soffrire di coliche renali, con 2 ricoveri ospedalieri, terminati finalmente con l'espulsione di un calcolo di calcio. Recentemente ho sofferto ancora per una colica e non so se il calcolo sia ancora in circolo o se sia stato espulso.
Un medico naturopata mi ha consigliato, oltre alla raccomandazione generale di bere molta acqua, la seguente ricetta:
Lasciar sciogliere una pillola del prodotto Natrum Muriaticum 5 CH in ogni litro di acqua che si beve (preferibilmente Levissima o Sant'Anna poichè particolarmente leggere) per far diventare la soluzione simile alla rinomata (ma costosa) acqua di Fiuggi, che pare contenga un principio attivo che ostacola la formazione dei calcoli. Devo dire di aver apprezzato la sua ricetta, sicuramente più "scientifica" delle generiche raccomandazioni fornite dagli stessi urologi.
Recentemente, leggendo un libro sull'Omeopatia (Il libro dell'Omeopatia di Ambika Wauters, casa editrice Logos, pgg. 372-373) ho scoperto che il Natrum Phosphoricum ed il Natrum Sulfuricum sono consigliati, rispettivamente per disturbi renali con calcolosi e casi di renella. Vicecersa, il libro non associa il Natrum Muriaticum a tali problematiche.
Da qui, il mio primo quesito: è possibile che il medico succitato si sia confuso con i nomi simili di questi prodotti? che terapia preventiva consiglierebbe lei?

Il secondo quesito riguarda le dolorosissime coliche. Il medico di base ed il pronto soccorso consigliano antidolorifici (per via orale o meglio intramuscolare) quali il buscopan o il voltaren (che però hanno diversi effetti collarerali), associati ad antispastici quali il Rilaten.
C'è qualche prodotto omeopatico alternativo ai prodotti citati particolarmente efficace nel ridurre velocemente i forti dolori associati alle coliche?

Ringrazio vivamente per l'attenzione e per il servizio reso e colgo l'occasione per porgere sentiti saluti.

Filippo
Ultima modifica di filippo su ven lug 02, 2010 11:57 am, modificato 1 volte in totale.
filippo
 
Messaggi: 2
Iscritto il: mar mar 31, 2009 9:07 am

Re: Calcoli renali

Messaggiodi Dr.Ascani il mar mar 31, 2009 10:13 am

Caro Filippo,
il suo naturopata deve avere un bel pò di confusione in testa e le ricordo che solo i medici regolarmente abilitati alla professione possono prescrivere cure omeopatiche (non so se questo naturopata sia un medico o meno ma naturopatia e omeopatia sono due cose totalmente diverse tra loro e richiedono preparazioni specifiche).
Il suo è un problema che va affrontato con cure profonde che mirino alla "persona" nella sua totalità e non al semplice sintomo: calcolo renale. In omeopatia abbiamo migliaia di rimedi che potrebbero fare al suo caso ma soltanto uno, il simillimum, cioè il rimedio più simile ai suoi sintomi (fisici, mentali, costituzionali ecc.) le darà i risultati ottimali. Tutti gli altri le daranno solo effetti scarsi o nulli.
In genere quando si ha un disturbo come il suo non è tanto la quantità di calcio introdotta con la dieta ad essere il problema bensì la alterata capacità dell'organismo di assorbire ed eliminare il calcio assunto. La cura omeopatica quindi deve mirare a curare questo malfunzionamento e per far ciò è indispensabile una cura profonda che può essere trovata solo dopo una visita diretta con un medico esperto.

Per quanto riguarda le crisi acute l'omeopatia dispone di rimedi efficaci e di rapida azione ma, anche in questo caso, questi devono essere strettamente individualizzati sulla base della modalità dei suoi sintomi (tipo di dolore, irradiazione, miglioramento con applicazioni calde o fredde, orario di aggravamento ecc.). Devo inoltre precisarle che i rimedi sintomatici hanno il loro massimo effetto solo quando vengono accompagnati da una cura profonda (prima citata) di sostenimento che è l'unica che mira veramente alla risoluzione e alla prevenzione del suo disturbo.

Cordiali saluti
Dott. Tancredi Ascani
Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi di Perugia che praticano Medicine Non Convenzionali per la disciplina Medicina Omeopatica
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3480
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm

Re: Calcoli renali

Messaggiodi filippo il gio apr 02, 2009 8:24 am

La ringrazio vivamente per la celere risposta
Cordiali saluti
Filippo
filippo
 
Messaggi: 2
Iscritto il: mar mar 31, 2009 9:07 am


Torna a Forum Omeopatia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti