morbo di crohn

Forum dedicato all'Omeopatia con possbilità di ricevere consulti medici sulla Medicina Omeopatica. Risponde il Dott. Tancredi Ascani, medico omeopata unicista.

morbo di crohn

Messaggiodi white il lun ago 03, 2009 10:01 am

Egregio dottore,

cosa può fare l'unicismo per malattie che ancora oggi non hanno una origine chiara come il morbo di Crohn?

Ho letto che si parla di auto-immunità ma allo stesso tempo alcuni studiosi italiani hanno visto che la situazione migliorava con l'assunzione di antibiotici di nuova generazione, quindi ipotizzano un coinvolgimento batterico.

Ha avuto esperienza a riguardo?

Cordiali saluti.
white
 

Re: morbo di crohn

Messaggiodi Dr.Ascani il lun ago 03, 2009 10:20 am

Le malattie intestinali croniche coinvolgono primariamente lo stato psicologico del paziente ed è risaputo che le riesacerbazioni sono spesso collegate ai periodi di stress vissuti dal malato. L'omeopatia quindi può essere di enorme aiuto evitando di ricorrere, quando possibile, all'intervento chirurgico o all'uso di farmaci "pesanti" come i cortisonici o gli immunosoppressori.
La dieta anche andrebbe rivista, secondo studi recenti una dieta con maggiori quantità di proteine può essere d'aiuto.

Cordiali saluti
Dott. Tancredi Ascani
Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi di Perugia che praticano Medicine Non Convenzionali per la disciplina Medicina Omeopatica
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3793
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm

Re: morbo di crohn

Messaggiodi ANDREINA PACIARONI il sab ott 17, 2015 8:57 am

Egr. Dottore,,
vorrei sapere se, durante un attacco di colite ulcerosa, i rimedi omeopatici devono essere diversi dalla cura di fondo per permettere all'intestino di sfiammarsi nel corso della fase acuta o devono essere più o meno gli stessi.
Esistono dei rimedi antinfiammatori validi per tutti, anche presi dalla fitoterapia?
Il fatto che la fase acuta duri nel tempo ( se il rimedio omeo. non funziona subito), può essere pericoloso per il paziente?
Grazie
Cordiali saluti
ANDREINA PACIARONI
 
Messaggi: 2
Iscritto il: gio ott 15, 2015 4:13 pm

Re: morbo di crohn

Messaggiodi Dr.Ascani il sab ott 17, 2015 4:01 pm

ANDREINA PACIARONI ha scritto:Egr. Dottore,,
vorrei sapere se, durante un attacco di colite ulcerosa, i rimedi omeopatici devono essere diversi dalla cura di fondo per permettere all'intestino di sfiammarsi nel corso della fase acuta o devono essere più o meno gli stessi.
Esistono dei rimedi antinfiammatori validi per tutti, anche presi dalla fitoterapia?
Il fatto che la fase acuta duri nel tempo ( se il rimedio omeo. non funziona subito), può essere pericoloso per il paziente?
Grazie
Cordiali saluti


Salve, durante un attacco acuto il rimedio di base va cambiato e sostituito con il più idoneo per l'evento acuto.
In omeopatia non esistono antinfiammatori validi per tutti essendo l'omeopatia la medicina dell'individualizzazione. In fitoterapia le cure sono più standardizzate.
Alla sua ultima domanda non è possibile rispondere perchè dipende da troppe variabili. Il mio consiglio è di trovare sempre un medico omeopata che dia la massima assistenza e che sia reperibile facilmente dimodochè la cura possa essere modificata subito se l'evento acuto non si risolve.

Cordiali saluti
Dott. Tancredi Ascani
Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi di Perugia che praticano Medicine Non Convenzionali per la disciplina Medicina Omeopatica
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3793
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm


Torna a Forum Omeopatia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 5 ospiti

cron