Ennesimo articolo denigratorio sull'omeopatia

Forum dedicato all'Omeopatia con possbilità di ricevere consulti medici sulla Medicina Omeopatica. Risponde il Dott. Tancredi Ascani, medico omeopata unicista.

Ennesimo articolo denigratorio sull'omeopatia

Messaggiodi ellis il ven mar 13, 2015 11:52 am

Salve,
vorrei commentare brevissimamente un articolo uscito stamani sul sito de La Stampa in seguito alla pubblicazione di una ricerca di scienziati australiani; questo il primo paragrafo:
L’omeopatia? “Non funziona, l’abbiamo già detto” - Torna, come accade ciclicamente, la polemica sull’efficacia dei prodotti alternativi. La ricerca biomedica australiana riafferma le posizioni degli scienziati. La Homeopathic Association: “Contro il metodo, solo e sempre pregiudizi”
Una sentenza che conferma le precedenti: l'omeopatia è una disciplina priva di qualsiasi fondamento scientifico. «Non esiste malattia per cui vi sia una prova attendibile dell’efficacia di tale metodo. Non c’è ragione fondata per dire che funzioni meglio di una pillola di zucchero». E' questa, in estrema sintesi, la conclusione del National Health and Medical Reseach Council, massimo organismo australiano per la ricerca medica. Una forte presa di posizione che non rappresenta di certo una novità: a stroncare sul nascere l'omeopatia ci sono numerosi studi. Tra i più importanti quello pubblicato nel 2005 sulla prestigiosa rivista The Lancet. Conclusione anch'essa tranciante: l'omeopatia è indistinguibile dal placebo.


Al di là della presa di posizione o meno sulla questione (comunque basilare) della memoria dell'acqua e la permanenza o meno di molecole in essa, mi sembra che già in prima battuta si perda di vista un fatto importante: "non esiste malattia per cui vi sia una prova attendibile dell'efficacia di tale metodo", semplicemente perché nessun rimedio omeopatico cura di per sé UNA malattia, giacché considera l'INSIEME della persona e il suo equilibrio in senso olistico. Per forza nessun rimedio cura UNA malattia! Mi sembra che qui la questione sia un'incomunicabilità di fondo tra due - secondo me - paradigmi scientifici opposti, che hanno anche linguaggi opposti, per cui il linguaggio dell'uno non è adatto a veicolare studi sull'altro.
Oltretutto mi pare che sia opinabile anche il sostenere che "a stroncare sul nascere l'omeopatia ci sono numerosi studi". Quale nascita? L'omeopatia è piuttosto "datata", sicuramente assai più datata di uno studio del Lancet del 2005.

Per chi volesse approfondire l'articolo completo si trova al link:
http://www.lastampa.it/2015/03/13/scienza/benessere/lomeopatia-nonfunziona-labbiamo-gi-detto-P1XaJcK3e5xscMQNbPf2hP/pagina.html
ellis
 
Messaggi: 5
Iscritto il: sab feb 21, 2015 10:20 am

Re: Ennesimo articolo denigratorio sull'omeopatia

Messaggiodi Dr.Ascani il ven mar 13, 2015 1:36 pm

Esatto, condivido in pieno.
Tali studi dimostrano solo la fallacia del metodo scientifico che è ormai obsoleto (non prendendo in considerazione le ultime acquisizioni di fisica quantistica) e sicuramente non adatto a valutare le medicine olistiche non convenzionali. Se noi omeopati dovessimo valutare l'efficacia della medicina tradizionale secondo i nostri metri di giudizio (guarigione della persona in toto dolce e duratura, senza effetti collaterali) ne risulterebbe, per i farmaci tradizionali, una bocciatura totale. L'unica cosa che cambia quindi è l'establishment che guida tali studi ovvero scienziati, troppo spesso al soldo delle aziende del farmaco il cui fatturato è almeno 100 volte superiore alle corrispettive omeopatiche.
Dott. Tancredi Ascani
Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi di Perugia che praticano Medicine Non Convenzionali per la disciplina Medicina Omeopatica
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3812
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm


Torna a Forum Omeopatia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti