Il paracetamolo potrebbe aumentre il rischio d’asma

Sezione riservata alla segnalazione di effetti indesiderati o inefficacia di terapie o interventi diagnostici.

Il paracetamolo potrebbe aumentre il rischio d’asma

Messaggiodi Dr.Ascani il sab nov 22, 2008 6:55 pm

L’aumento globale dell’incidenza dell’asma potrebbe essere legata all’uso del paracetamolo: è quanto pubblica il quotidiano britannico The Independent, citando uno studio apparso sulla rivista scientifica The Lancet. La ricerca - che ha riguardato 200mila bambini di 31 Paesi diversi - indica infatti che coloro ai quali veniva somministrato regolarmente il farmaco mostravano un rischio di asma tre volte superiore al normale, così come più numerosi erano i casi di eczemi e riniti.
Fino ad oggi la teoria più accreditata era quella di un progressivo disadattamento del sistema immunitario agli allergeni grazie ad ambienti più puliti e alla maggiore igiene personale, ma l’asma è in aumento anche nei Paesi in via di sviluppo. Il paracetamolo - sviluppato negli anni Cinquanta come alternativa all’aspirina, specialmente per i bambini - è invece distribuito in tutti i Paesi: l’ipotesi è che il farmaco inibisca la produzione di un antiossidante nei polmoni, aumentando il rischio di infiammazione in presenza di allergeni.
I ricercatori sottolineano come lo studio mostri l’esistenza di un’associazione fra la somministrazione del paracetamolo e l’asma, non di un rapporto di causa ed effetto: «Il paracetamolo rimane l’antidolorifico e l’antipiretico di preferenza per i bambini, ma non dovrebbe essere utilizzato spesso: solo in caso di febbre alta, superiore ai 38,5 gradi», conclude lo studio.

Fonte:
La Stampa.it - Scienza - MEDICINA , 19/09/08
http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplr ... zione=News
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3793
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm

Torna a Osservatorio su terapie o interventi diagnostici

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron