Lettera del Dr. Pindaro Mattoli medico omeopata

Qui è possibile postare e commentare articoli sulla Medicina Omeopatica. Si raccomanda di citare sempre la fonte dell'articolo.

Lettera del Dr. Pindaro Mattoli medico omeopata

Messaggiodi Dr.Ascani il ven set 25, 2009 3:52 pm

Cari amici,
sono un medico omeopata, per tradizione familiare che data dal 1800, molto impegnato nella promozione della mia disciplina e ti invio questo messaggio per segnalare a tutti voi che periodicamente vengono organizzate ingiustificate campagne stampa contro l'Omeopatia.
Vedo citata l'Omeopatia sul sito "Disinformazione" (articolo del Dott. Roberto Gava che conosco personalmente), che frequento spesso con molto piacere.
Voi sapete che l'Omeopatia e' un metodo terapeutico molto efficace, privo di effetti collaterali e molto economico.
Ha pero' il grande difetto di disturbare sempre più, data la sua diffusione progressiva, il mercato farmaceutico convenzionale.
Percio', in coincidenza con fatti politici nazionali o internazionali favorevoli alla Omeopatia (ad es. pronunciamenti dell'OMS -Organizzazione Mondiale della Sanita'- favorevoli all'Omeopatia, audizioni al Senato italiano per la legge sulle medicine non convenzionali, attivazione della commissione per le medicine non convenzionali della FNOMCeO -Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri- che ha riconosciuto nel 2002 come "atto medico" la Omeopatia, etc) vengono organizzate campagne stampa contro l'Omeopatia attraverso articoli dai contenuti palesemente (per gli esperti) manipolati e tendenziosi.
In genere il primo atto di aggressione avviene da parte del "Lancet", la piu' importante rivista medica internazionale (finanziata dalle ditte farmaceutiche e persino dalle ditte fabbricanti di armi), e immediatamente dopo la notizia negativa sulla Omeopatia dilaga a macchia d'olio presso tutti i giornali piu' importanti nelle varie nazioni. In Italia il quotidiano piu' solerte in tal senso, portavoce degli interessi della grande industria farmaceutica, e' il Corriere della Sera, notoriamente di proprieta' della grande industria italiana.
Il 28 novembre e' stato pubblicato l'ennesimo articolo contro l'Omeopatia.
Noi omeopati, nonostante organizzati in una Federazione, non abbiamo la minima possibilita' di replicare degnamente alle menzogne propagate dall'apparato mediatico della grande industria farmaceutica.
Ma una piccola grande cosa la possiamo fare, tutti insieme, con l'aiuto di voi amici che combattete ogni giorno a favore della Verita' e contro le sopraffazioni: subito dopo la pubblicazione dell'articolo e' stato attivato un sondaggio di opinione sul sito del Corriere stesso, nel quale si invitano i lettori a pronunciarsi pro o contro la Omeopatia.
Ti prego quindi di pubblicare sul vostro notiziario il seguente appello:

L'Omeopatia e', come molti sanno, un metodo terapeutico molto efficace, privo di effetti collaterali e molto economico.
Nonostante cio' vengono periodicamente organizzate campagne stampa contro l'Omeopatia, in genere nell'imminenza di fatti politici nazionali o internazionali favorevoli alla Omeopatia (ad es. pronunciamenti dell'OMS -Organizzazione Mondiale della Sanita'- favorevoli all'Omeopatia; audizioni al Senato italiano per la legge sulle medicine non convenzionali; attivazione della commissione per le medicine non convenzionali della FNOMCeO -Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici e degli Odontoiatri- che ha riconosciuto nel 2002 come "atto medico" la Omeopatia; etc).
In genere il primo atto di aggressione avviene da parte del "Lancet", la piu' importante rivista medica internazionale (notoriamente finanziata dalle ditte farmaceutiche), e immediatamente dopo la notizia negativa sulla Omeopatia dilaga a macchia d'olio presso tutti i giornali piu' importanti nelle varie nazioni. In Italia il quotidiano piu' solerte in tal senso e' il Corriere della Sera, notoriamente di proprieta' della grande industria italiana.
Il 28 novembre e' stato pubblicato sul Corriere l'ennesimo articolo contro l'Omeopatia, riportando un articolo del Lancet del 17 novembre, che pubblicava una ricerca sulla efficacia della Omeopatia palesemente manipolata e tendenziosa (giudicata come tale da esperti delle pubblicazioni scientifiche).
Subito dopo la pubblicazione dell'articolo e' stato attivato un sondaggio di opinione sul sito del Corriere stesso, nel quale si invitano i lettori a pronunciarsi pro o contro la Omeopatia.
Chi conosce l'Omeopatia sa quanto essa sia efficace e, senza essere esperto in campo scientifico, puo' manifestare il suo consenso.
L'indirizzo web del sondaggio e': http://www.corriere.it/appsSondaggi/pag ... d_1549.jsp

Si invitano tutti gli amici che ricevono il notiziario a connettersi al sito del Corriere e manifestare il loro appoggio all'Omeopatia e, per chi volesse, anche protestare presso la Redazione per queste ingiuste campagne diffamatorie.

Vi ringrazio infinitamente se riuscirete a fare qualcosa per una giusta causa che riguarda direttamente la qualita' della nostra civilta' e del nostro futuro.

Fonte:
Pindaro Mattoli
medico omeopata
Perugia
Responsabile del Comitato Legale della F.I.A.M.O.
Federazione Italiana Associazioni e Medici Omeopati
www.fiamo.it

http://www.ilnuovomondo.it/artomeopatialettera.htm
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3782
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm

Torna a Articoli Omeopatia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite