Libri

Qui è possibile postare e commentare articoli sulla Medicina Omeopatica. Si raccomanda di citare sempre la fonte dell'articolo.

Libri

Messaggiodi Dr.Ascani il ven dic 19, 2008 6:22 pm

Omeopatia e bambini, suggerimenti per i disturbi più comuni

I bambini quando entrano nelle comunità (asili nido e scuola materna) passano spesso da uno stato di benessere ad uno di continue malattie recidivanti. Le cure omeopatiche somministrate al momento giusto e scelte con attenzione, associate ad una buona alimentazione, possono modificare la qualità della vita del bambino inserito in comunità, aumentarne la capacità reattiva, potenziarne le difese immunitarie naturali e ridurne quindi la suscettibilità ad ammalarsi. Il libro "Omeopatia pratica per i bambini" di Gianfranco Trapani rappresenta una innovazione nel panorama editoriale italiano dei libri dedicati ai genitori, fornendo strumenti adatti per scegliere in modo critico e consapevole il rimedio omeopatico più adatto e consentendo di rivolgersi al proprio omeopata con un linguaggio comune. Il lettore diventa consapevole degli errori che commettono i genitori quando pretendono che il loro bambino guarisca dalla malattia immediatamente, in una sorta di "consumismo della malattia", senza lasciare tempo all'organismo di attivare la vis medicatrix naturae e, anzi, soffocandola con interventi spesso inadeguati. Con questo testo, attraverso l'elenco dei sintomi più importanti e delle loro modalità, con l'aiuto di schemi e illustrazioni semplici ed efficaci, l'autore aiuta a trovare i rimedi omeopatici adatti, capaci di stimolare la guarigione, scelti tra quelli che ne coprono un maggior numero e che danno dei risultati più affidabili. Il libro, in buona sostanza, rappresenta un aiuto anche per il pediatra omeopata, fornendo ai genitori i primi strumenti per affrontare le malattie più banali del bambino e le indicazioni su quali siano le informazioni importanti da trasmettere all'omeopata, rendendo ottimale la visita e quindi i risultati. Un libro semplice, utile ai medici e da consigliare ai genitori.

Gianfranco Trapani: "Omeopatia pratica per i bambini:
le cure efficaci ed innocue per i disturbi più comuni".

Fonte:
articolo di Luisella Zanino
Dott. Tancredi Ascani
Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi di Perugia che praticano Medicine Non Convenzionali per la disciplina Medicina Omeopatica
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3792
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm

Hahnemann, la vita del padre dell'omeopatia

Messaggiodi Dr.Ascani il ven dic 19, 2008 6:46 pm

Sul finire del secolo dei Lumi, intorno alla mezzanotte del 10 di aprile del 1755, si affaccia all'alba della sua lunga vita nella città di Meissen, Christian Samuel Frederich Hahnemann. Nasce da Joahanna Cristiane Spiess, seconda moglie di Christian Gottfried, pittore di porcellane in questa cittadina, divenuta famosa grazie alla scoperta di quella magica pasta bianca, avvenuta ad opera di un alchimista, Johann Bottger. Una vita, quella del maestro, che si concluderà a Parigi, nella casa di Rue Milan, dove Hahnemman muore, alle cinque del mattino del 2 di Luglio del 1843. Ad assisterlo, fino al suo ultimo respiro, la seconda moglie, Mélanie, la giovane signora, dai più ritenuta stravagante, della quale si è più inclini a ricordare le colpe piuttosto che i meriti. Nel libro di Riccardo di Torrebruna e Luigi Turinese "Hahnemann, storia del Padre dell'Omeopatia", Ed. e&o, si legge la storia di un uomo che costruisce la rivoluzione della medicina, proprio al tempo della Rivoluzione Francese. Una biografia speciale, ricca di intrecci della storia di un'epoca ricca di personaggi straordinari che, come Hahnemann, hanno lasciato traccia indelebile del loro passaggio in tutto il mondo. Così, in questo libro, la storia di Hahnemann e dell'omeopatia si intreccia con altre storie di personaggi contemporanei che ci hanno affascinato, come Mozart, Haydn, o Mesmer, oppure il padre della chimica moderna, Lavoisier, che Hahnemann conoscerà personalmente. In un intreccio straordinario tra vicende umane e storia della medicina, si snoda questo libro che racconta l'epoca di un uomo, tra tribolazioni, insuccessi, povertà, rinascita e gloria. Un lungo viaggio, un peregrinare tra molte città europee, in ognuna delle quali si compie un pezzo di storia umana, familiare e medica. Viandante e straniero per tutta la vita sarà quest'uomo, così a lungo incompreso. Il destino che si conviene, abitualmente, ai grandi innovatori. Persino dopo la morte egli ha ancora dovuto viaggiare, dal cimitero di Monmartre a quello della sua dimora definitiva, Père-Lachaise, dove lo hanno portato i medici che hanno ereditato e sviluppato il suo pensiero, nel 1898, per riposare finalmente in pace accanto ad altri grandi della storia: Rossini, Auber, Donizzetti, Moliere, Lafontaine, Edith Piaff e molti altri. Questo libro è un altro modo di leggere la storia del padre dell'omeopatia. Un romanzo denso di informazioni, di notazioni precise, una biografia colta e appassionante perché appassionata. E non poteva essere diversamente, come può certamente convenire chiunque conosca le raffinate doti umane e culturali degli Autori.

Fonte:
di Simonetta Bernardini
Dott. Tancredi Ascani
Iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi di Perugia che praticano Medicine Non Convenzionali per la disciplina Medicina Omeopatica
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3792
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm


Torna a Articoli Omeopatia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron