Distanza minima dalle lampade a basso consumo energetico

Qui è possibile postare e commentare articoli sulla Medicina Omeopatica. Si raccomanda di citare sempre la fonte dell'articolo.

Distanza minima dalle lampade a basso consumo energetico

Messaggiodi Dr.Ascani il dom apr 11, 2010 9:52 pm

La Fondazione Svizzera, l’It'Is Foundation di Zurigo ha svolto uno studio per verificare con precisione i campi elettromagnetici emessi dalle lampade a basso consumo energetico e i loro effetti sull’organismo umano.

Ne viene fuori che la distanza minima da tenere dalle lampade fluorescenti è di 30 centimetri, poiché a questa distanza i valori sono ancora del 10 per cento inferiori alla soglia raccomandata dall’International Commission for Nonionizing Radiation Protection.

Diminuendo questa distanza, aumentano rapidamente i valori arrivando alla soglia e anche oltre e potrebbero provocare infiammazioni di muscoli e nervi, perciò l’Ufficio di Sanità Pubblica Svizzera, invita a mantenere una corretta distanza dalle lampade, in particolare quelle che restano acceso molto tempo vicino alle persone. Non solo. L’agenzia britannica per la protezione della salute (HPA, Health Protection Agency), dichiara che le lampadine fluorescenti possono emettere radiazioni ultraviolette a livelli di esposizione superiori a quelli consentiti. Il pericolo aumenta -ovviamente- se l'esposizione è diretta e prolungata nel tempo.

Quindi 30 centimetri da lampade a basso consumo energetico ad esempio quelle sulla nostra scrivania o in ogni modo dove siamo per tempi lunghi.

Fonte:
http://www.saluteme.it/notizie/salute/1 ... nsumo.html
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3778
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm

Torna a Articoli Omeopatia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron