Miglio: proprietà, benefici e controindicazioni

Qui è possibile postare e commentare articoli sulla Dietologia. Si raccomanda di citare sempre la fonte dell'articolo.

Miglio: proprietà, benefici e controindicazioni

Messaggiodi Dr.Ascani il mer lug 20, 2016 10:41 pm

Spesso dimenticato, il miglio è un cereale dalle molteplici proprietà. Conosciamolo meglio e scopriamo perché dovremmo inserirlo nella nostra dieta.

Immagine

Il miglio, nome botanico Panicum miliaceum, appartiene alla famiglia delle graminacee. Nonostante le numerose proprietà e la ricchezza di nutrienti, in Europa è stato considerato per anni una sorta di Cenerentola dei cereali e ancora oggi è destinato prevalentemente all’alimentazione di uccelli e pollame.

La sua coltivazione non è molto diffusa in Europa, soprattutto per ragioni legate alla produttività e alle difficoltà che presenta la raccolta. Viene coltivato prevalentemente in India, Cina e Nigeria.

Valori nutrizionali per 100g di miglio:

Acqua 8,66 g
kcal 378
Proteine 11 g
Grassi 4,22 g
di cui saturi 0,72 g
Carboidrati 72,8 g
di cui zuccheri 0 g
Fibre 8,5 g
Fosforo 285 mg
Indice glicemico 70
Colesterolo 0 g

Il miglio è composto soprattutto da carboidrati ed è piuttosto calorico. Contiene proteine ad elevato valore biologico, superiori rispetto a quelle di altri cereali, con altissima presenza di aminoacidi solforati (cistina, metionina); inoltre le proteine contenute nel miglio sono facilmente assimilabili.

Il miglio è ricchissimo di sali minerali tra cui ferro, potassio, fosforo, magnesio, zinco, calcio, sodio e silicio. Contiene soprattutto vitamine del complesso B, ma anche vitamine A, E e PP. È facilmente digeribile e vanta proprietà diuretiche. Contiene acido salicilico. Il miglio decorticato è privo di glutine.

Il miglio alleato dell’apparato gastrointestinale

Grazie all’elevata digeribilità, il miglio è indicato per tutte quelle categorie di persone che hanno bisogno di alimenti facilmente digeribili: anziani, donne il dolce attesa e bambini, anche molto piccoli. La farina di miglio può essere utilizzata per preparare creme e pappe, anche nella fase dello svezzamento.

Svolge un’azione alcalinizzante ed è dunque utile anche per quanti soffrono di acidità di stomaco.

Il miglio alleato della bellezza

Il miglio è considerato da sempre un alimento utile alla bellezza di capelli, ciglia, pelle, denti e unghie. Stimola la produzione della cheratina di unghie e capelli e aiuta a rinforzare lo smalto dei denti. La sua azione stimolante sulla pelle non è stata dimostrata scientificamente; tuttavia l’elevata presenza di proteine strutturali ne suggerisce l’uso per ridare vigore ai capelli sfruttati e fragili, oltre che alle unghie deboli. In generale, quindi, il miglio sembra essere un alimento molto utile per la salute degli annessi cutanei.

Il miglio ricostituente e antistress

Grazie alle sue proprietà nutrizionali, e soprattutto all’abbondante presenza di vitamine del gruppo B e alla ricchezza di minerali, il miglio è un alimento ricostituente; è pertanto consigliato in caso di astenia e in convalescenza. Da sempre, inoltre, è considerato una sorta di antistress naturale.

Controindicazioni del miglio

Il miglio non presenta particolari controindicazioni, a meno che non si abbia ipersensibilità alle graminacee.

Curiosità
Nel 1374 il miglio salvò Venezia. Durante l’assedio da parte di Genova, infatti, pare che Venezia si sia salvata proprio grazie alle grosse quantità di miglio che conservava nei propri magazzini.

Fonte:
http://www.viversano.net/alimentazione/ ... proprieta/
Dr.Ascani
Site Admin
 
Messaggi: 3782
Iscritto il: dom nov 02, 2008 11:36 pm

Torna a Articoli Dietologia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti

cron