Bambini con pertosse e altro.

L'esperienza personale dei pazienti descritta con le loro parole.

Bambini con pertosse e altro.

Messaggiodi valeska il mer feb 19, 2014 3:58 pm

Siamo i genitori di due bambini di 2anni e mezzo ed 1anno, entrambi non vaccinati. Abbiamo conosciuto il dott.Ascani. Cercavamo un omeopata unicista"vero", oramai rarità in Italia.
Circa 40 anni fa, i miei genitori hanno fatto per me la stessa scelta, con il risultato che oggi non mi ammalo mai, e non conosco farmaci. I nomi dei rimedi hanno accompagnato tutta la mia infanzia ed ora accompagnano i nostri bimbi, che li chiamano"caramellini".
Il dott.Ascani prescrive loro un rimedio di base, estremamente personalizzato, con visite ogni 2-3mesi, affinché possano raggiungere e mantenere ognuno il proprio equilibrio psicofisico. Quando subentrano sintomi tali da alterare questo equilibrio, lo contattiamo, e per il tempo necessario ci prescrive il rimedio per quel sintomo specifico. Alle volte, tutto rientra addirittura in poche ore, e si torna al rimedio di base.
La scorsa estate con le sue prescrizioni, quasi quotidiane, i piccoli hanno superato la pertosse, senza strascichi e complicazioni. Il loro sistema immunitario diventa ogni giorno più forte. Il più grande ha avuto un solo raffreddore di 2-3 giorni in tutto l'inverno. E in 2 anni e mezzo di vita non ha mai assunto un farmaco.
La pediatra di base, inizialmente pro-vaccini, oggi comprende e condivide la nostra scelta di cura. Anche perchè, è bene precisare, l'omeopata è un medico-chirurgo, specializzato in medicina omeopatica, non uno"stregone".
Noi crediamo che la strada più rispettosa e tutelante di un organismo in crescita, quale é quello di un bimbo, sia questa.
Per tutti i genitori che scrupolosamente si interrogano sul somministrare o meno farmaci al proprio bambino, vaccini inclusi: informatevi, approfondite, studiate, il sito del dott.Ascani è una miniera in questo senso.
Poi valutate sempre ed attentamente costi e benefici, e solo allora decidete. Sarà una scelta responsabile.
valeska
 
Messaggi: 1
Iscritto il: ven feb 14, 2014 6:26 pm

Torna a Casi clinici - la parola ai pazienti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron