Disturbi menopausa e attacchi d'ansia

L'esperienza personale dei pazienti descritta con le loro parole.

Disturbi menopausa e attacchi d'ansia

Messaggiodi Chiara Rossi il mar set 20, 2016 3:31 pm

Vorrei ringraziare pubblicamente il Dott. Ascani per avermi aiutato ad uscire da una situazione veramente pesante, sia dal punto di vista fisico che psicologico.
Tutto è iniziato ad ottobre 2015, quando ho cominciato a soffrire di forti attacchi d'ansia, dovuti in parte ad eventi oggettivi ed in parte all'inizio della menopausa, o comunque aggravati da questo nuovo "scombussolamento" ormonale.
Nonostante conoscessi il dott. Ascani già da 8 anni, in quanto aveva in cura i miei due figli per i quali ho risolto varie patologie eliminando completamente i farmaci, tra cui soprattutto i cortisonici da cui erano ormai "dipendenti", per questo mio problema mi sono rivolta in un primo momento al mio medico di base. Ho iniziato quindi una terapia allopatica consistente in un classico antidepressivo da prendere giornalmente, più gocce di benzodiazepine da assumere nel momento in cui sentissi avvicinarsi la crisi d'ansia. Inutile dire che non ho risolto granché, vivevo in uno stato di torpore che non mi apparteneva, e comunque gli attacchi d'ansia ogni tanto si ripresentavano, specialmente di notte, quando mi capitava di svegliarmi terrorizzata. Mi sono quindi decisa a ricorrere all'omeopatia anche per me, cosa che in cuor mio sapevo che avrei fatto già fin dall'inizio di tutta la storia. E in effetti i risultati non si sono fatti attendere; sospendendo gradualmente l'antidepressivo e assumendo il rimedio omeopatico prescrittomi, l'umore generale è subito notevolmente migliorato, mentre i momenti particolarmente ansiosi che di quando in quando si ripresentavano riuscivo a tenerli a bada con un rimedio sintomatico (Ignatia Amara) senza più ricorrere alle gocce di ansiolitico. Passati poi i primi due mesi di cura si sono presentati anche i tipici sintomi della menopausa, con palpitazioni, sudorazioni notturne, senso di intorpidimento agli arti, formicolii, giramenti di testa e soprattutto le classiche vampate di calore, molto intense e frequenti, che mi procuravano nausea, tremore alle gambe e un senso di "svuotamento" di energia. Insomma, avevo paura di fare qualsiasi cosa, vedere gente o prendermi qualsiasi tipo di impegno, per paura di non riuscire a controllare questi episodi... il tutto accompagnato da crisi emotive di pianto, non mi sono fatta proprio mancare nulla! Con il rimedio di fondo di volta in volta prescritto dal dott. Ascani sono comunque riuscita a superare egregiamente anche questi problemi, che gradatamente non si sono mai più ripresentati. Vedo che alcune mie amiche con gli stessi problemi dovuti alla menopausa o sono ricorse alla terapia ormonale sostitutiva, con tutte le controindicazioni che conosciamo, oppure semplicemente "sopportano". Io posso dire che ancora una volta ho potuto constatare quanto sia efficace e rapida nel suo effetto l'omeopatia unicista (a condizione però di affidarsi ad un bravo omeopata come il dott. Ascani) e la consiglio di cuore a tutte le donne che si trovino ad affrontare con qualche difficoltà questa fase delicata della vita.
Chiara Rossi
 
Messaggi: 1
Iscritto il: mer set 14, 2016 5:15 pm

Torna a Casi clinici - la parola ai pazienti

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti